Massi di Mandorlaia

Massi di Mandorlaia copre 110 ha attorno un casolare di origine settecentesca ed è situata al centro del territorio del Morellino in un’ areale noto per vocazione vitivinicola. Sono terreni aspri e difficili da mettere in valore ma generosi . Il clima caldo e secco unito alla brezza marina con ampie escursioni di temperatura fra giorno e notte è ottimale per una maturazione equilibrata. Grazie a questo Massi di Mandorlaia produce grandi vini ed è un importante riferimento nel Morellino di Scansano

Storia

Se la storia del Castello di Poppiano affonda le radici nel tempo antico, quella di Massi di Mandorlaia è ben più recente . E’ nata dal fascino che la Maremma da sempre ha esercitato su Ferdinando e Titti Guicciardini per la bellezza del paesaggio unita alla potenzialità di produrre vini di grande pregio.

Il Morellino di Scansano è una denominazione di antica tradizione e la sua popolarità si sta affermando sempre più.
La zona di produzione è collinare ed il suo paesaggio, severo e selvaggio ma allo stesso tempo sereno, è caratterizzato dall’intercalarsi di macchia e di campi legati fra loro da una maglia di “sieponali”, muri a secco, fossi e scarpate. Casolari sparsi, sughere e querce completano il quadro.

I Vigneti

Quando Massi di Mandorlaia fu acquistata, i terreni erano utilizzati marginalmente per la pastorizia. Lo sviluppo vitivinicolo partì da zero : la riconversione dei terreni incolti rispettò il paesaggio della Maremma Scansanese, inserendo le vigne fra i sieponali, i muri a secco, i fossati ed i boschi. La collina di Massi di Mandorlaia è un declivio con esposizione ottimale verso Sud/Sud-ovest a un’ altitudine fra i 320 e i 200 m s.l.m. I terreni sono compatti e calcarei (“terrengrosso”) nella parte a monte, mentre sono piu’ leggeri, sabbio-limosi (“terrenello”) piu’ a valle creando situazioni positivamente complementari per la qualità dei vini.

I lavori di dissodamento sono si rivelarono subito di grande impegno per la natura rocciosa del terreno. I primi impianti sono del 1999 ed oggi la superficie vignata è 59 ha di cui 46 ha Morellino di Scansano DOCG e 13 ha IGT. La intensità di impianto è fra 5000 e 7250 piante/ha . L’ inerbimento controllato limita l’ erosione e mette le viti in condizione di produrre non piu’ di 1.0 kg di uva per pianta per garantire qualità.

La Cantina

Il vecchio casale restaurato accolse le piccole vendemmie dei primi anni . Nel 2006 terminò la costruzione della Cantina di Vinificazione ed Affinamento razionale e tecnologicamente avanzata: controllo remoto della temperatura in vinificazione ed affinamento in zona climatizzata dove in botti e barriques maturano lentamente i nostri vini.
Il Morellino di Scansano DOCG è il vino storicamente tradizionale. E’ affiancato da vini IGT Costa Toscana rossi e bianchi, e/o Maremma Toscana DOC

 

 

I Vini

Vini dal carattere deciso come il DNA maremmano, ma anche di grande equilibrio e piacevolezza: questo è ciò che ci dona il terroir di Massi di Mandorlaia.
Scoprite con noi i nostri Morellino di Scansano, nelle sue tre versioni, e i nostri innovativi IGT bianchi e rossi.

 

Gallery

CONTE GUICCIARDINI
di Ferdinando Guicciardini

Via Fezzana 45 /49 – Montespertoli (Firenze)
Tel: +39-055-82315 / +39-055-82335 / +055-82373 – Fax: +39-055-82368

C.C.I.A.A. Firenze n. 241672 – Cod. Fisc. GCCFDN37B06D612W
Part. Iva 00643220486 – Cod ISO IT 00633220486
Email: info@conteguicciardini.it – Pec: pec@pec.conteguicciardini.it

INFORMATIVA PER IL TRATTAMENTO DEI DATI PERSONALI ai sensi dell’art. 13 del Regolamento UE 2016/679 (Cookies & GDPR). maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi